Bambini e influenza stagionale: ecco perché è importante giocare d’anticipo

Con il rientro a scuola e l’inizio della stagione fredda, per bambini e ragazzi ritorna puntuale l’appuntamento con i malanni di stagione. Il contatto ravvicinato con i compagni di classe, la permanenza in ambienti riscaldati e affollati, gli sbalzi di temperatura e i ritmi di vita intensi, oltre a mettere sotto attacco il sistema immunitario dei più piccoli, potrebbero portare ad una sensazione generale di stanchezza. Ecco perché, è importante giocare d’anticipo, adottando tutte le strategie utili alla prevenzione. Inoltre, risulta utile il ricorso a integratori specifici in grado di supportare giorno per giorno l’energia e il sistema immunitario dei bambini.

Le conseguenze del back-to-school

 Una sensazione di stanchezza generale è molto comune in questo periodo, sia a causa del cambio di stagione, cambi di orario e di temperatura, che mettono a dura prova l’organismo dei bambini sia a causa dei ritmi che, fra ritorno a scuola, studio e corsi sportivi e di altra natura, molti ragazzini sono chiamati a sostenere.

Inoltre, il rientro a scuola e l’inizio delle attività extrascolastiche potrebbe sotto attacco il sistema immunitario dei bambini, che si trovano a trascorrere molto più tempo a stretto contatto con i coetanei e in ambienti chiusi e riscaldati: due condizioni che favoriscono la circolazione dei microrganismi patogeni. Per questi motivi, da ottobre a marzo il sistema immunitario è chiamato a un super lavoro per respingere gli attacchi esterni.

Le strategie utili alla prevenzione

Per contrastare l’affaticamento e supportare le difese immunitarie dei bambini si può agire su diversi fronti. Innanzitutto, è importante porre attenzione all’alimentazione, facendo il possibile per offrire ai propri figli una dieta sana ed equilibrata, che comprenda tutti i nutrienti nelle giuste quantità.

Non dimenticarsi poi del movimento, benefico a più livelli: stimola le difese immunitarie, è alleato del sistema nervoso e delle vie respiratorie, ha effetto tonico. Sì, dunque, a incoraggiare i bambini a fare degli sport e ad avere uno stile di vita attivo (ovviamente senza esagerare per evitare un sovraccarico, che sarebbe altrettanto nocivo): quando possibile, fare delle passeggiate, andare a scuola in bicicletta, giocare insieme al parco. Anche trascorrere del tempo all’aria aperta, infatti, è utile: l’esposizione ai raggi solari e la permanenza in ambienti esterni stimola in modo positivo tutte le funzioni del corpo, inclusi i meccanismi di difesa e le funzioni nervose ed energetiche.

Sì agli integratori

Un prezioso aiuto arriva anche dall’integrazione. Con il rientro a scuola e l’inizio dell’autunno si può ricorrere a Bioritmon® Energy Defend! Con il suo complesso brevettato di probiotici e grazie alla vitamina D e B favorisce l’equilibrio del microbiota intestinale e fornisce tutta l’energia e il sostegno al sistema immunitario di cui i bambini hanno bisogno per vivere le giornate con energia e vitalità.  Bioritmon Energy Defend è adatto non solo ai bambini da 3 anni in su, ma anche a tutta la famiglia, inoltre grazie al pratico formato in bustine orosolubili al gusto vaniglia lo si può portare in giro ed assumere quando si vuole!

ARTICOLI RECENTI

SCOPRI LA GAMMA DI INTEGRATORI BIORITMON

Link a: Bioritmon Immuno DefendLink a: Bioritmon Energy DefendLink a: Bioritmon Immuno Defend